< Home Page

- Recensioni siti

::ARTE
- Quadri e sculture

::BIOGRAFIE
- Biografie on line

::CINEMA e TV
- Recensioni film
- Articoli sulla Tv

::PC e INTERNET
- Articoli sul web
- PC e dintorni

::LIBRI
- Recensioni libri

::VARIE
- Astronomia
- Feste nel mondo
- Giorno di oggi



<< Home / Articoli: INTERNET

Scopre il tradimento su Facebook
e fonda un sito di successo

tradimento su facebook

"Facebook è la causa del fallimento di un matrimonio su 5"

Flirt, gelosie, e veri e propri tradimenti perpetrati attraverso lo strumento virtuale che ha rivoluzionato i rapporti sociali. Con il risultato di passare direttamente dal mondo virtuale a quello decisamente più concreto del tribunale e degli avvocati per le cause di divorzio!

Ecco la storia vera di Ken Savage, fondatore di Facebookcheating.com, un sito di successo che propone e raccoglie le testimonianze dei numerosi utenti incappati, a diversi livelli, in questa trappola virtuale in grado di intaccare relazioni sentimentali apparentemente solide.

Pare che oggi il sito sia la fonte di reddito principale di Ken, che deve tutto a Facebook. Strana cosa il destino, vero? :)


Tutta la vicenda, raccontata dal protagonista
(sintesi da Facebookcheating.com)

"Come molti di voi sanno, dopo il fallimento del mio matrimonio ho fondato questo sito per aiutare altri che stavano attraversando situazioni simili o forse per evitare che ciò accada nella vita di qualcuno.

Il sito ha ricevuto un sacco di attenzione e gli ultimi studi dimostrano che Facebook è la causa del fallimento di un matrimonio su 5. Questo sito è diventato un grande aiuto per molti, ho bisogno di iniziare un nuovo capitolo della mia vita.

Ecco come è andata:

Io, come molte persone, sono stato attirato da Facebook e il suo immediato beneficio sociale per ritrovare vecchi amici, parenti e conoscenti. Ma ad un certo punto proprio Facebook ha cambiato la mia vita, e non in meglio.

Dopo un periodo difficile per mia moglie, lei ha cominciato ad usare Facebook per socializzare con vecchi amici, e ho pensato fosse una cosa positiva. Ma con il tempo la comunicazione tra noi è venuta a mancare, proprio a causa del suo isolamento nel social network. Ho capito che aveva iniziato a chattare con un ex fidanzato, cercando di nascondermi la cosa. Ma le ho parlato, spiegandole che mi fidavo di lei, senza ottenere nulla: continuava a nascondere la cosa.

Così tramite un software ho registrato le conversazioni in chat, scoprendo il tradimento: mia moglie non solo chattava, ma flirtava (anche sessualmente) e programmava una fuga d'amore con il suo ex. Fino a darsi un appuntamento nella vita reale, in un Motel.

Mi sono seduto e ho aspettato il suo ritorno sapendo quello che aveva appena fatto, le ho chiesto "com'è andata la giornata?". Ha detto che andava tutto bene, raccontandomi un sacco di bugie su cosa avesse fatto. E' andata a dormire, ma dopo qualche ora non ho resistito, l'ho svegliata e finalmente mi ha confessato il tradimento.

Ero fottutamente disgustato e arrabbiato. Potrebbe mai esserci un momento più umiliante in una vita, ragazzi?

Sono andato via di casa, e non sono più tornato.

Ho fatto questo sito, perché ho sentito parlare di molte altre storie di tradimenti come questo da altre persone, così ho pensato di mettere le mie energie nella creazione di un luogo in cui le persone possano sfogarsi ed evitare di tenere tutto dentro".

Ecco il video che racconta la storia:

Facebook come causa di divorzio, finisce in tribunale

Da statistiche che affiorano in diverse parti del mondo, Facebook è diventato causa determinante di divorzi e saparazioni. In Texas il 30% degli utenti di Facebook sono divorziati o stanno per farlo, percentuale importante se pensiamo che nello stesso stato solo il 15% dei non iscritti a Facebook sono toccati dalla fine dell'amore coniugale. Un caso?

Vi sono studi che confermano la variabile "social" come determinante nelle separazioni, e nei tribunali Facebook è usato sempre di più come prova dagli avvocati delle parti. Pare infatti che la metà degli avvocati divorzisti negli USA citino Facebook come causa, e in inghilterra il direttore di Divorceonline ha dichiarato che il famoso social network è riconducibile a un quinto delle domande di divorzio.

Fonte Cit. Avvocato Divorzista - sito web: http://fmslex.com/diritto-di-famiglia/

Laboo

Altri articoli su internet:
Tradimento su Facebook
Faccine personalizzate nella Chat di Facebook
Video: Danza del ventre erotica davanti alla wecam, ma all'improvviso...
Comandi di Google
Imparare il Cinese on line
Phishing, di cosa si tratta? come difendersi?
Arriva il Wimax
Estate 2006 - Minaccia Microsoft

::I SITI DI LABOO.biz
- Cuba
- Gatti on line
- Immagini gratis
- Smettere di fumare
- Viaggio in Corsica
- Aloe vera

::SHOP
- Droni economici
- Strumenti per bambini
- Chitarre per iniziare
- Tastiere per bambini
- Termostati ambiente

::CANALI E UTILITA'
- Quotidiani on line
- Prefissi telefonici
- Capitali del mondo
- Previsioni meteo
- Alfabeto inglese
- Programmi tv
- Giochi flash
- Oroscopo


 

Schede Siti web

Tags + schede:
E-learning sicurezza lavoro e ambientale | Libri di diritto | Macchine utensili e segatrici | Corsi pronto soccorso | Lavorazioni meccaniche di precisione | Lavorazione lamiera


Web design e Posizionamento nei motori di ricerca by Laboo - Sito di Laboo di Federico Roberto - P.IVA: 02122620020
N.B. Tutto ciò che troverete linkato o inserito in questo sito è stato preventivamente controllato; non ci sono contenuti che violino diritti,
contrari alla moralità o "zozzerie" di nessun genere. Se doveste incorrere in qualche errore o contenuto difforme a quanto sopra scritto,
vi prego di segnalarmelo tempestivamente scrivendouna mail a info@laboo.it -
Note Legali